L’esercizio del dubbio: possiamo amare per una vita intera?

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

L’amore ama solo se stesso e amandosi ama. 

 

 

 sesso_h_partbL’amore per la scienza è un impulso dei nostri sensi che ci spinge al suicidio intellettuale e trasforma, senza ragione alcuna, camionisti in poeti e calciatori promettenti in Marco Donadel. L’impulso amoroso ci spinge verso una determinata persona, senza apparenti ragioni, i primi sintomi da innamoramento sono riscontrabili sul prezzo di una pizza: se, pagando il solito conto al vostro “pizzivendolo” di fiducia, stranamente è aumentato del 50%, siete innamorati. 
Per la letteratura l’amore è un sentimento di adesione, intenso e di profondo affetto, scritto ed inventato ad uso e consumo delle donne e degli uomini in forte crisi d’identità sessuale. In letteratura parliamo d‘amore romantico quando in una coppia ritroviamo caratteristiche riconducibili allo struggimento e alla passione fisica; in assenza di ciò, parleremo di amore inteso come affetto verso i membri della famiglia o verso altri esseri (umani o animali). La maggior parte delle reazioni o delle pulsioni amorose sono soggettive e variano da individuo ad individuo, mentre il dimezzamento della vostra capacità di spesa invece è uguale per tutti; tuttavia ci sarebbero, secondo la maggior parte degli psicologi e degli scienziati, tre fasi principali nell’amore fra esseri umani: infatuazione, attrazione e attaccamento. 

Ma l’amore è così, non ti avverte, non avvisa mai. Arriva inaspettato quando hai il cuore scoperto, e ti colpisce, esattamente come un pugno nello stomaco, lasciandoti senza fiato.

 

Leggo su Wikipedia le seguenti tre fasi e mi si stringe lo stomaco, per dovere di cronaca le elenco rimaneggiandole un pochino e snellendole per i lettori pigri e per quelli che non vogliono perdere virilità intellettuale.

La prima fase, dell‘infatuazione, ha come primo sprone quello dell’istinto sessuale. In breve, la donna in questione vi fa sangue e volete metterle le zampe addosso; in questa fase l’aspetto fisico fa da padrone e gioca un ruolo decisivo nella scelta del proprio partner.
La seconda fase, quella dell’attrazione, porta a giudicare il partner al di là di come appare e si valutano diversi fattori, come la sua cultura ed i valori. Qui, a mio dire, cominciano i primi “pobblemi”, si comincia a litigare e con compiaciuta cattiveria si iniziano a tirare in ballo spesso le mamme.
La terza ed ultima fase è quella dell’attaccamento, la persona si concentra sul singolo compagno e la fedeltà assume importanza cruciale. In parole povere è la fine dell’uomo, quindi dimenticate in ordine sparso: calcetto, birre con gli amici e l’incrociare anche per errore lo sguardo di un’altra donna. 

Sebbene gli umani non siano in genere sessualmente monogami, si ritiene tuttavia che siano emozionalmente monogami: possono amare una sola persona alla volta.

Un giuramento di fedeltà, è un pegno di lealtà di una persona verso un’altra. Il giuramento viene fatto di solito su di un oggetto religioso, con sommo gaudio delle donne e tra mille dubbi e lacrime degli uomini.

Amarsi per una vita intera è possibile? A questo non c’è risposta a mio dire; comunque, anche se ci fosse, io oggi non la conosco. Il dubbio di questa settimana è di quelli atroci e che tutti prima o poi dobbiamo porci; di sicuro, all’alba di questo nuovo millennio è più complicato. La nostra generazione è molto meno propensa alla sofferenza e soprattutto è sempre meno disposta ad impegnarsi nella risoluzione di inevitabili problemi. La morale comune è cambiata, la società non giudica più come un tempo e non vede più come vergogna indelebile il fallimento di una storia, quindi di conseguenza in molti, piuttosto che soffrire e risolvere le problematiche da cui sono afflitti, scelgono la comoda fuga.
In ogni caso, la fedeltà è un comportamento naturale?
Secondo Gérard Leleu nell’uomo le basi biologiche della fedeltà sono, tra l’altro, legate all’istinto di attaccamento sviluppato nell’infanzia. Nonostante l’età adulta, resta in noi un bisogno irresistibile di contatti, a livello epidermico, affettivo e sessuale. Nella stessa sfera psichica e spirituale, il bisogno di sicurezza e di completamento sfocia nel sogno di un grande amore, un amore che può condurre alla spiritualità e che a sua volta ispiri la fedeltà.
In parole povere: insoddisfatti e insicuri riescono ad amare per una vita intera con più facilità, per tutti gli altri sono cazzi amari. Con mio sommo gaudio, anche questa settimana il mio spazio è finito, cordiali saluti.
Ti Piace questo Articolo?