I 10 uomini da evitare come la peste

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

Eccoci qua. Donne, oggi mi appello a voi per darvi dei consigli su come scappare a gambe levate dalla prossima scottatura amorosa

ffdbb3d1d83d248de2877474b3037588e6936839_m

Per non cadere nella tela del ragno della peggio specie maschile, il “bugiardo”, meglio conosciuto a Napoli come L’homme e merd, ecco alcuni punti che vi aiuteranno a riconoscerlo.
Immagtrtrtrne-kwE-U1030698018628IVE-700x394@LaStampa

Leggete con attenzione, nel caso doveste riscontrarlo nel quotidiano, sapete cosa fare:

1) Il “VORREI, MA NON POSSO”; “Sei meravigliosa, la donna perfetta, ma adesso non me la sento di affrontare una storia..” No. Non è vero. Bugia numero uno. Non gli piacete abbastanza, arriverà una più alta, bella e soda e ve lo porterà via. Allora sì che sarà pronto. Prima che ciò accada, mandatelo a spasso voi.
2) Il “ODIO QUEGLI UOMINI CHE..”; è già una cazzata in partenza. Gli uomini amano gli uomini, e li sostengono sempre. A meno che non ci sia tradimento, in quel caso impazziscono perché perdono autostima e un membro della loro amata confraternita. Vi prego di notare che “autostima” e “membro” sono scritti vicini.

Esatto.

3) Il “IO SONO DIVERSO!”; terza bugia. Sarà uguale a tutti gli altri; anzi, probabilmente peggio. Sarà pure banale.
4) Il  “SONO CRESCIUTO TRA LE DONNE. SO COME TRATTARLE!”; se possibile, questa, è la cazzata più grande della storia. Questo tipo di bugiardo non solo non sa nulla, ma all’80% dei casi, l’unica cosa decente che sarà in grado di dirvi è dove ha comprato il mascara.

O di farvi un peeling.

5) Il ” LEI E’ SOLO UN’AMICA”; devo aggiungere altro? Davvero?!
 
6) Il ” MA DOVE SEI STATA FINORA?”; sempre davanti a te, coglione!

Lui è forse una delle peggiori categorie descritte, il subdolo. Sa cosa sei, chi sei e quanto vali, ma sa oltremodo benissimo che sei sotto il suo potere assuefacente. Un burattino nelle sue mani.  Tu dipendi da lui e faresti di tutto per lui.  Smolla. Mandalo a cagare e risparmiamoci soldi buttati in terapie.

7) Lo “STAI ALLA LARGA DA ME”; lui è il mio preferito.

Sa di essere stronzo, non ne fa mistero, lo dice, ti avvisa e tu ci cadi comunque come una pera cotta.  Sai che la strategia giusta sarebbe di fare la stronza, ma qualcosa dentro ti spinge a fare la submissive. Beh, è un tipo di categoria a cui io per prima non so resistere.

Divertiti e basta.

8) Il FASHION BLOGGER; uno che impiega il doppio del tuo tempo a prepararsi per uscire non vale nemmeno la pena di essere commentato. Avrà da ridire su tutto. In tutto e per tutto. Prendi le tue Nike e corri. Veloce.

Lontano.

9) Il “IO GUARDO ALTRO IN UNA DONNA!”; eccolo qua. Il fenomeno. Colui che ti fa credere che non noterà mai le tue imperfezioni, perché tu sei bella così come sei.  Ma guardati, andiamo! Sei uno schianto! Non è vero. Lo dice per sembrare diverso, invece, racchiude in se il punto 3 e 5. Passa oltre.
10) Il “SCUSAMI, SONO DA POCO USCITO DA UNA RELAZIONE. SONO ANCORA DISTRUTTO. NON MI FIDO DELLE DONNE!”;

“And the Oscar goes to.. ” Lui è il vincitore! Lui ha capito come soggiogare la mente di una donna. Sai che è triste, ti senti in colpa per tutto il genere femminile, vuoi aiutarlo e lo farai alla sua maniera.  Ha vinto. Sei un Monkey Spanker che funziona senza pile. Cioè, l’equivalente per noi donne del mangiare fino a scoppiare senza mettere un grammo. La Mecca. L’Heaven. Nirvana. Tutto questo, e anche di più.

Raggiunti i suoi loschi scopi, andrà altrove fingendo di essere ancora triste per la sua ultima relazione, magari avuta 8 anni prima.

 
Mi dispiace distruggere i vostri sogni di gloria, ma qualcuno doveva pur farlo.

Buona caccia!

Ti Piace questo Articolo?