Kepler 452b: il “nuovo pianeta Terra”.

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

 La Nasa annuncia: scoperta una nuova Terra.



kepler-452b

Un pianeta “gemello” al pianeta Terra esiste e non è nemmeno così lontano (1400 anni luce sembrano più di quanti sono), nella costellazione del Cigno. Battezzato dagli astrofisici, Kepler 452b orbita intorno a una stella ed ha un anno di circa 385 giorni (solo 20 in più della Terra), una forza di gravità e una temperatura del tutto simili al nostro, un clima e un terreno favorevoli alla presenza di acqua. L’unica differenza tra Kepler e la Terra è l’anno di nascita: Kepler 452b ha 6 miliardi di anni mentre la Terra non ha ancora compiuto i 5 miliardi di anni d’età e anche il suo Sole è più vecchio del nostro e nonostante l’età emana il 10% in più di energia rispetto al nostro.  In pratica, il nostro fratello maggiore Kepler 452b, ha tutte le caratteristiche necessarie per ospitare – e forse già ospita – forme di vita. Secondo gli astronomi, non è un’ipotesi del tutto azzardata. Kepler, infatti, ha vissuto 6 miliardi di anni in un’area favorevole allo sviluppo di forme di vita ma non sono comunque pronti a sbilanciarsi: presenterà anche gli altri criteri necessari?

kepler-pianeta-cugino-322639

«Siamo più vicini a rispondere alla domanda che l’umanità si fa da millenni se siamo soli nell’universo. Siamo alla vigilia di poter osservare un pianeta simile alla Terra».

Sono state le parole del direttore delle Missioni Scientifiche della Nasa, Jon Grunsfeld nell’annunciare la grandiosa scoperta. Il responsabile della scoperta è stato il telescopio “Kepler” lanciato in orbita nel 2009 proprio con lo scopo di individuare stelle simili al sole e i loro pianeti.  Il telescopio Kepler non è nuovo a questo tipo di scoperte: solo quattro anni fa fu individuato Kepler 22b e dal 2009 a oggi, il telescopio, è riuscito ad individuare ben 4.696 pianeti simili alla Terra di cui dodici con un diametro una o due volte quello della Terra.

exoplanets

L’agenzia spaziale americana ha raccolto l’informazione con grandissimo entusiasmo assicurando che le ricerche non si fermeranno finché risposte non saranno trovate ed ha annunciato che nel 2017 verrà lanciato un nuovo telescopio con l’unico scopo di intercettare la presenza di pianeti vicini con similitudini alla terra. Forse ci sentiamo troppo soli o forse stiamo troppo stretti, fatto sta che la scoperta di un pianeta gemello del nostro è una di quelle scoperte che cambia la vita.

Ti Piace questo Articolo?

mammt_banner