Se lei non vuole fare l’amore, lui può andare con l’amante: lo dice la cassazione

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

Una sentenza che farà discutere.



tumblr_kwjwwmZMOI1qzezj5o1_500

Un uomo lascia la casa coniugale per andare a vivere con l’amante perché la moglie non vuole più andare a letto con lui. E la Cassazione gli da ragione. Accade a Pescara.

tumblr_lqwrzqcQmK1qm0zp6o1_500

Una moglie ha negato l’addebito della separazione al marito che aveva chiesto la separazione dalla donna. Era il 2000, anno in cui era nato il loro figlio e non avevano più rapporti sessuali. L’uomo, non sopportando più di andare in bianco con la moglie, se ne è andato di casa per convivere con una nuova partner. La moglie quindi ha richiesto di dare la colpa della separazione al marito che aveva abbandonato casa. In vista della separazione, uno degli interrogativi a cui un legale si trova a dover rispondere, con maggiore frequenza, è quali conseguenze possano derivare al coniuge che abbia abbandonato la casa familiare, il più delle volte perché esasperato da una situazione di convivenza divenuta ormai insostenibile. Capita, infatti, che il partner in crisi lasci, con estrema leggerezza, l’abitazione coniugale, ritenendo che tale comportamento sia esente da rischi, salvo poi, successivamente, pentirsene, viste le possibili ripercussioni di una simile, e spesso frettolosa, decisione.

tumblr_ln20m9Jgwk1qax5zzo1_500

Meravigliando tutti, la Suprema Corte ha bocciato la richiesta della donna, dicendo che lei aveva violato i doveri coniugali. Bocciata anche la richiesta della donna di risarcimento danni.
c130ec7402ee9ad39d811395658322130b88ff56_m
Ti Piace questo Articolo?

mammt_banner