Racconti: Quattro ventenni raccontano la loro prima orgia

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

Il sesso è una bomba e aumentare il numero dei partecipanti, sulla carta, dovrebbe renderlo ancora migliore, ma…

In quanto frequentatrice del mondo fetish, Daisy Bata ha assistito allo scontrarsi delle ondate “apocalisse di appuntamenti” post Tinder e “effetto 50 sfumature di grigio” cominciando a vedere persone più giovani del classico uomo di mezza età avvicinarsi al fetish e allo scambismo.



Ora chiunque ne abbia voglia può scaricare una app dedicata agli appuntamenti fetish e magari proporsi come dominatrice senza nemmeno sapere la differenza tra una verga e un frustino.

quattro ventenni raccontano prima orgia

L’inchiesta di Vice. com sullo scambismo tra giovani

Qualche giorno fa, la triste storia di un uomo cacciato da un sex party ci ha ricordato cosa succede quando un neofita si butta a capofitto senza conoscere le regole (davvero ragazzi: non dovreste presentarvi da soli, senza aver nemmeno mai fatto le prove con qualcuno che conoscete).

Così ho deciso, per Vice.com, di fare un piccolo sondaggio presso scambisti ventenni per scoprire come sono entrati in questo mondo, quali sono state le loro esperienze migliori, e perché tre o quattro cazzi siao meglio di uno.

Ogni volta si cerca di raggiungere l’orgasmo della prima volta

Quando hai iniziato con lo scambismo?
Roisin, 22 anni: Mi ha sempre attirato, volevo provare. La mia ultima relazione è fallita perché volevo provare cose kinky, e il mio ragazzo si rifiutava. Poi ho visto uno speciale sui sex party alla tv e gli ho proposto di andare – lui si è rifiutato. Perciò quando abbiamo rotto, circa due anni fa, ho cercato su Google “London élite sex parties” e da lì è cominciato tutto.

Che ricordi hai della prima serata?
È stato diversissimo da come me l’aspettavo. Era un evento privato molto elegante, pieno di trentenni in maschere di pizzo e abiti da sera. Sono andata con un uomo che avevo conosciuto online e ho passato gran parte della serata a guardarlo mentre scopava altre persone. Ma quando mi sono buttata, è stato pazzesco. La stavo leccando a una ragazza quando qualcuno mi ha penetrato da dietro. Era veramente uno spazio in cui sperimentare, senza pensare.

Che mi dici dei momenti meno belli?
La prima volta è stata la migliore: tutte quelle dopo è stato un po’ come cercare di ritrovare quel primo orgasmo, ma non lo raggiungerai mai più. Mi sono trovata in situazioni in cui le persone pensano di poterti fare quel che vogliono, e lì devi imparare a essere ferma e dire no. Sono giovane e carina, perciò a questi eventi sono spesso considerata una specie di premio. E poi molti si drogano e a me non fa impazzire questa cosa.

E i momenti migliori?
Le migliori esperienze le ho avute con un paio di coppie o amici, a casa di qualcuno. Sono tutte persone più o meno della mia età con cui mi trovo bene anche al di là del sesso.

Perché ti piace lo scambismo?
È divertente. Non prendo droghe e non ho altri vizi, al di fuori del sesso. Ecco, è il mio vizio.

quattro ventenni raccontano prima orgia

La migliore è stata una festa privata in un albergo: erano tutti super in forma!

Quando hai iniziato con lo scambismo e come?
Jay, 24 anni: Uscivo con una donna più grande di me a cui solleticava l’idea, ma non era mai riuscita ad andare fino in fondo. Era bisessuale e voleva provare con altre donne e uomini ben dotati. La mia prima volta in un club per scambisti è stata con lei.

Cosa ti piace dello scambismo?
Puoi fare quello che ti dice l’istinto, ma senza mettere in pericolo nessuno. E poi ti costringe a essere onesto se hai una relazione, dato che devi accettare che il tuo partner sia attratto da altre persone. E crea un legame più profondo, soprattutto quando sei a posto col fatto che il tuo partner vada con qualcuno davanti ai tuoi occhi.

Parlami dei momenti belli e di quelli brutti.
Il migliore è stato una festa privata in un albergo con sette coppie e un po’ di ragazzi e ragazze single scelti in base all’età e all’aspetto fisico. Penso sia essenziale: l’attrazione è il fattore chiave per un party di successo. Era una situazione super rilassata, non c’era nessun obbligo di partecipare – anche se la maggior parte di loro l’ha fatto.

La volta peggiore è stata un’orgia a casa di una coppia. La maggior parte dei partecipanti si conoscevano già – succede spesso, viste le piccole dimensioni della scena. Ma alcuni degli ospiti erano usciti con altri o avevano avuto con loro relazioni schiavo/dominatore, e questo ha causato grande tensione. C’era molto imbarazzo, me ne sono andato in fretta.

Come influenza una relazione la tua passione per lo scambismo?
A mio parere tutti abbiamo delle perversioni, di solito chi non vuole fare cose di gruppo è semplicemente geloso. In quel caso, lo scambismo o le cose a tre sono off limits.

b704c0a36f5346a7f302a357879ad667db28eda5_m

La peggiore? Quando un tizio mi ha penetrata senza chiedermelo

Ragazze, mi avete detto che vi siete conosciute a una serata per scambisti: com’è andata?
Jenny, 25 anni: Un anno fa sono andata al Torture Garden con un ragazzo che frequentavo, e ho notato Fatima. Era molto bella, e ho detto a lui, “Lei è troppo per me,” così è stato lui ad avvicinarsi a lei.

Fatima, 25 anni: Lui mi ha portato in una delle stanze. Solo dopo lei ci ha raggiunto e abbiamo fatto una cosa a tre, e poi io e Jen abbiamo preso un Uber e ci siamo messe a chiacchierare davanti a un trancio di pizza. È la nostra tradizione, pizza post-coito!

J: Diciamo che ho una relazione schiava/padrone, non è proprio una storia. Ho un padrone che mi detta cosa devo fare quotidianamente.

Ditemi dell’ultima serata a cui siete state.
J: Settimana scorsa eravamo a Berlino e siamo andati all’Insomnia, una serata per scambisti. Ma era un po’ meno hard di quello che ci aspettavamo.

F: Mi sono fatta scopare, niente di che. Stavamo girovagando, in attesa di un po’ d’azione, anche se eravamo sfattissime dal weekend prima. Poi due ragazzi ci hanno messo a 90 su un letto e hanno iniziato a prenderci a cinghiate, ma Jen continuava a dire “Che noia.”

Facevano tutti sesso insieme, era boh, normalissimo sesso. C’erano anche ceste di sex toy di tutti i tipi, ma in generale era una normalissima serata di scambisti.

Avete mai avuto brutte esperienze?
F: Penso che la peggiore esperienza di Jen sia stata proprio la sera che ci siamo conosciute.

J: Ero molto arrabbiata, ero in lacrime perché un tipo mi aveva penetrata senza chiedere. Ma a parte questa, penso di non avere molte esperienze negative.

F: Comunque un’orgia non è una cosa molto sexy. Di solito quello che succede è che c’è un gruppo di persone un po’ sbronze che fa cose. Un casino di scoregge vaginali, cose che cadono, partono le sveglie, c’è chi si mette a chiacchierare mentre quelli di fianco ancora stanno scopando, e poi se squirti è un casino, devi cercare di pulire tutto perché quelli a fianco non si debbano rotolare nei tuoi liquidi.

Pensate che sia sempre più in voga tra i giovani, o è solo che lo consideriamo più “normale”?
J: Decisamente, è più in voga. E internet fa la sua parte – un tempo era una cosa più underground. Ora anche la persona più normale può accedere a questo mondo.

F: Penso che molte persone al giorno d’oggi facciano cose a tre etc. Il mio coinquilino è una persona super innocente, ma ha fatto una cosa a tre con un altro uomo e una donna e non gli pare nemmeno strano.

Ti Piace questo Articolo?

mammt_banner