Come fare la marmellata di ciliegie in casa

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

Eccovi la nostra ricetta su come fare la marmellata di ciliegie in casa



Tipico frutto estivo dalle notevoli proprietà salutari, le ciliegie possono essere consumate anche sotto forma di marmellata per conservare tutto l’anno il loro sapore. E noi di Tuttogreen vi vogliamo dire esattamente come fare la marmellata di ciliegie senza sbagliare la ricetta.

come-fare-la-marmellata-di-ciliegie-big-400x250

Come fare la marmellata di ciliegie in casa: gli ingredienti

Ecco gli ingredienti necessari per questa ricetta:

  • 1 kg di ciliegie biologiche
  • 300 gr di zucchero di canna (o in alternativa di un altro dolcificante naturale)
  • 1 limone
  • barattoli sterilizzati

Marmellata di ciliege fatta in casa: il procedimento passo passo

Confettura-di-ciliegie-senza-zucchero

E ora passiamo alla preparazione vera e propria. Per preparare in casa una marmellata di ciliegie cominciate da un lavaggio accurato di questo frutto, mi raccomando. Le ciliegie devono essere poi ben asciugate, sistemandole su un panno, e private del picciolo e del nocciolo interno. Vanno quindi riposte in un barattolo in cui verserete anche il succo di limone. A questo punto dovete lasciare il tutto a riposare in frigorifero per una notte.

L’indomani potete procedere alla cottura delle ciliegie in una pentola:

  • dopo 10 minuti aggiungete zucchero (o dolcificante) e continuate la cottura che richiede circa 2 ore per essere completa. Una volta disfatte, le ciliegie possono essere ulteriormente frullate o lasciate a pezzi.
  • A questo punto la marmellata può essere versata negli appositi vasetti precedentemente sterilizzati riempiendoli fino ad un paio di centimetri dal bordo.
  • Tappate quindi ermeticamente i barattoli e lasciateli raffreddare del tutto a testa in giù così da ottenere l’effetto sottovuoto.

Vi consigliamo di consumare la marmellata entro 6 mesi dalla preparazione ma una volta aperta potrete tenerla in frigo e durerà solo per 10 giorni. E’ ottima a colazione con pane e burro salato, ma si sposa perfettamente anche con la pasta frolla per farne crostate e brioche.

Ti Piace questo Articolo?

mammt_banner