Nasce l’assicurazione per Pokemon Go

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

Pokemon Go è indubbiamente la moda del momento, ma non è solo Nintendo a trarre profitto dal gioco: sta infatti nascendo un vero e proprio indotto attorno al gioco. Una banca russa ha addirittura creato una assicurazione apposita per i giocatori di Pokemon Go.



Fonte

screenshot-da-sberbankgo.ru_-850x261

La cosa, a ben vedere, non è poi tanto assurda, dato che sono stati numerosi i casi di incidenti più o meno gravi causati dal gioco (o meglio, dalla distrazione collegata al gioco): Sberbank ha quindi deciso che quello dei giocatori è un mercato interessante per i loro servizi assicurativi, creando una polizza che copre incidenti avvenuti esclusivamente durante il gioco. Appena la notizia è circolata, molti hanno pensato ad una bufala, ma poco dopo la banca ha ufficialmente confermato la notizia.

mammt_banner_summer

L’assicurazione è al momento offerta addirittura gratuitamente (cosa che aveva alimentato ulteriormente i dubbi sul fatto che si trattasse di un’offerta reale), come promozione pubblicitaria per la banca (e in effetti la cosa sta dando loro indubbia visibilità), anche se prima di richiederla sarebbe buona regola verificare la normativa sull’acquisto di servizi finanziari all’estero e leggere attentamente le condizioni contrattuali, per capire se si è tra i soggetti eleggibili che altri tipi di obblighi si va ad assumere, una cosa non proprio per tutti se non altro perché queste sono scritte (ovviamente) in russo.

“Come la principale assicurazione sulla vita in Russia, crediamo di dover fare qualcosa per i giocatori di Pokemon Go, il gioco che sta avendo immensa popolarità in questo periodo. Considerato il numero di notizie di incidenti in tutto il mondo, abbiamo creato un prodotto speciale per i giocatori. Quel che è importante per noi è anche che questo permetterà di incrementare la preparazione finanziaria della popolazione, che giocando può familiarizzare con strumenti quali le assicurazioni”, ha spiegato la banca in un comunicato stampa.

Ti Piace questo Articolo?

mammt_banner