Cocaina, ecstasy ed erba: che effetti hanno le droghe sul tuo pene, e perché

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

drugs-and-dicks-pilly-willy-effect-of-ecstasy-cocaine-weed-penis-body-image-1471348600-size_1000



Fonte

Alzino la mano tutti quelli a cui si rimpicciolisce il pisello quando si drogano. Non mi riferisco a quel tipo di effetto restringente da piscina gelata, ma a una riduzione che comincia a essere significativamente preoccupante, al punto che sembra abbiate semplicemente delle pieghe cutanee attaccate al bacino; il genere di cosa che non vorreste rivelare ad anima viva—fatta eccezione per tutti gli utenti di Reddit quando avete bisogno di rassicurazione. No? Se non è questo il vostro caso, avrete sicuramente dimestichezza con l’altro effetto comune delle droghe sull’anatomia maschile: il pene flaccido, che non dà segni di vita. Si tratta di un bel problema, perché molte droghe ti fanno venire voglia di scopare, ma allo stesso tempo annientano completamente la tua possibilità di farlo. Ma quali sono le peggiori sostanze da questo punto di vista, e perché? “Quando si tratta di fisiologia erettile, il flusso sanguigno è fondamentale, quindi tutto quello che lo riduce è dannoso,” mi ha spiegato John P Mulhall, direttore del Male Sexual and Reproductive Medicine Program al Memorial Sloan Kettering Centre di New York. “Come ad esempio l’adrenalina: limita fortemente il flusso sanguigno, quindi tutti gli ‘adrenalinici’—l’MDMA, per dirne una—possono essere estremamente controproducenti per la funzionalità erettile.” Mulhall e io abbiamo passato 20 minuti a parlare di ‘scienza del turgore’. La sua frase preferita è “Vali quanto la tua ultima erezione.” Sto cercando di scoprire quali sono le droghe peggiori per il pisello, e lui vuole che si sappia che le ricerche in materia sono lacunose. “Stiamo lavorando per lo più su principi base, e sulle prove aneddotiche dei pazienti,” dice, ma aggiunge: “Penso che ci siano effetti negativi molto seri per quanto riguarda droghe come ecstasy e metanfetamine. Possiamo presumere un collegamento fra queste droghe e la disfunzione erettile.” L’MDMA è un tipico esempio del paradosso che ho menzionato poco fa. Con tutta la serotonina—la “felicità chimica” che l’ecstasy spinge il cervello a rilasciare—che sgorga dal tuo sistema serotoninergico, ti trasformi in un servile ammasso bisognoso di coccole che prova solo sentimenti di amore e lussuria verso il mondo e i suoi abitanti. “Tutti gli stimolanti hanno un effetto globale su tutte le aree del cervello che migliorano certe funzioni, e questo aumenta la libido,” mi ha confermato Tim Williams, direttore clinico al Bristol Specialist Drugs and Alcohol Service. Ma come ha spiegato Mulhall, la stessa MDMA che ti rende così affettuoso e arrapato è quella che ti impedisce di concretizzare queste pulsioni. Questa droga funziona come un vasocostrittore, restringendo i vasi sanguigni, fra gli altri, del pene. Potrebbe avere effetti anche sulla capacità di urinare. Questo però non ha niente a che vedere con il pene o il restringimento dei vasi sanguigni, ma con il fatto che l’MDMA provoca il rilascio di vasopressina, un ormone che controlla la ritenzione idrica dei reni.

Ragazzo_sniffa_un_cordone_di_spuma_marina

Essendo un potente stimolante, anche la cocaina può farvi venire voglia di fare sesso, e potenzialmente allo stesso tempo impedirvi di farlo per la stessa ragione di cui sopra, la vasocostrizione. Ma esistono anche alcune teorie spaventose sugli effetti a lungo termine dell’uso prolungato di cocaina, che possono spegnervi i motori in modo permanente. “La cocaina è una droga davvero nociva per il cervello,” mi ha detto Mulhall. “Provoca la costrizione dei vasi sanguigni, e questo causa una mancanza di ossigeno in certe aree del cervello. Ci sono casi di persone decedute che facevano uso abituale di cocaina e che avevano un sacco di piccole aree morte nel cervello, e questo ovviamente coinvolge un sacco di regioni cerebrali. Se l’area colpita è adibita al controllo della libido—be’, ti lascio immaginare i problemi.” “Quando si parla di cocaina spesso le persone affermano che migliora il sesso,” ha detto Mulhall, e questo sembra avere conferma in uno studio condotto nel 2002 che evidenziava come il 40-50 percento dei soggetti presi in esame avesse registrato un aumento dell’appetito sessuale, delle fantasie, del piacere, delle prestazioni, dell’ossessione e dei comportamenti sessualmente rischiosi o inusuali durante l’utilizzo di cocaina. “Ma è tutta una questione di percezione, non credo che in realtà ci sia alcun beneficio—dal punto di vista della funzionalità erettile—correlato all’uso di queste sostanze sia nel breve che nel lungo periodo.” E per quanto riguarda i temuti “arresti inaspettati”? Quel momento in cui pensi di averlo finalmente fatto alzare e funzionare, ma ti abbandona perché ti distrai perché stai pensando a qualcosa di stupido? “Anche in questo caso, è l’adrenalina,” dice Mulhall. “Questo stesso genere di problemi si manifesta in pazienti affetti da Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività. Si distraggono facilmente, e perdono la concentrazione. La stessa cosa succede con l’orgasmo. Un orgasmo si verifica più facilmente quando sei concentrato, e se non lo sei è un problema. Le persone che soffrono di disfunzione erettile qualche volta possono anche diventare spettatori delle loro erezioni. E quindi pensi, ‘Come lo sto facendo? Lo sto facendo bene?’ E questo può fargli perdere la concentrazione.” Sia Mulhall che Williams concordano sugli effetti devastanti che l’alcol può avere sul sesso—”Ci sono dati più accurati sugli effetti dell’alcol per quanto riguarda la disfunzione erettile,” mi ha detto Mulhall—e se consideri che un’indagine globale sulla droga suggerisce che l’80 percento di coloro che fanno uso di cocaina bevono in contemporanea all’assunzione, non è un dato che può essere ignorato. “È un lubrificante sociale, per cui c’è un aumento dei livelli di rilassamento, ma ogni persona ha una soglia di tolleranza diversa, oltre la quale le funzioni del sistema nervoso centrale cominciano a essere soppresse,” spiega Mulhall. “È un depressivo del sistema nervoso centrale, e quindi ha effetti negativi su certe aree che regolano i meccanismi erettili. Sono come i centri da cui tutto parte. Quindi sono vitali.” Ovviamente, la gente tenta di fare sesso anche sotto l’effetto di droghe che non sono ecstasy o cocaina. Che succede, ad esempio, con la ketamina? Con piccole dosi—”una piccola bottarella”, come l’ha definita Williams—può migliorare la funzionalità del cervello, sostanzialmente “facilitare la libido”. Al di là di questa soglia, comunque, la natura dissociativa di questa droga può far sì che il sesso sia l’ultima cosa che ti passa per la mente. Per quanto riguarda l’erba, ci sono pochi dati disponibili, anche se un recente studio preliminare americano ha suggerito che l’illegalità dell’erba forse abbia contribuito alla facilitazione del sesso. “Non ho mai letto alcuna ricerca che dimostri che la cannabis sia associata con la diminuzione della funzionalità o dell’appetito sessuale,” ha detto Williams. “Comunque sia, chi fa uso pesante di cannabis può sviluppare una sindrome da mancanza di motivazione.” Una domanda rimane senza risposta: c’è una droga che possiamo prendere permigliorare la situazione, al di là del Viagra, che—quando preso in combinazione con le droghe—ingaggia una battaglia senza esclusione di colpi con il sistema cardiocircolatorio?”Il miglior consiglio per avere una buona erezione?” ha chiesto Mulhall. “Non usate droghe.”

Ti Piace questo Articolo?

mammt_banner