Primo approccio, i consigli per provarci senza sembrare né polipi né mollaccioni

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

Dall’esperienza di un consulente (proprio come nel film con Will Smith), i consigli per il primo approccio, per chiedere un appuntamento, per il primo bacio e arrivare (almeno) al secondo

preselezione-tecniche-seduzione-emotiva-mentale

Hai presente Hitch – Lui sì’ che capisce le donne, in qui Will Smith faceva il consulente amoroso? I suoi clienti erano tutti (o almeno, quelli che accettava) uomini in difficoltà con le donne desiderate. Hitch ‘studiva’ il caso e insegnava le mosse ad hoc per conquistare la ragazza e costruire le basi di una relazione. Quello era un film, ma anche nella realtà esiste una specie di Hitch in carne ed ossa: si chiama Thomas Edwards, ha un sito ‘professionale’ (The Professional Wingman) come la sua società di consulenza e, dalle sue esperienze (leggi: clienti soddisfatti), ha estrapolato alcuni consigli e linee guida che potrebbero tornarti utili la prossima volta che vuoi provarci con una che ti piace, ma temi di sbagliare approccio.

mammt_banner-2

Primo appuntamento e regola del ‘Posso…?’
Questo forse è lo step più difficile, perché, se non si conosce la ragazza, invitarla a uscire potrebbe essere complicato. Se possibile, cercare di stabilire un contatto – reale, niente social o chat – tramite conoscenze, occasioni di mondanità o professionali condivise. Poi, una volta eliminato il rischio di sembrare dei pazzi, invitare con margine di cortese rifiuto. “Quando possoinvitarti a cena?” o simili (“Quando sei libera? Vorrei uscire con te”) sono la giusta via di mezzo tra decisione e non aggressività.

Primo bacio, o della delicatezza
Altro capitolo complicato: il primo bacio è una tappa fondamentale in una relazione. Non solo perché da quel primo incontro di labbra, pare che la donna capisca un mucchio di cose sul partner, ma anche perché è un momento delicato: se non azzardi, fai la figura del mollaccione o di quello non interessato; se ti lanci troppo, risulti aggressivo. Come fare? Ci sono almeno due strade. Se non si tratta del primo appuntamento (o, per lo meno, vi conoscevate già), puoi azzardare un “Posso baciarti?”, ma solo se sei abbastanza sicuro della riposta affermativa. Altrimenti, se c’è già feeling, puoi approfittare di un momento allegro, di una risata condivisa e baciarla. Con delicatezza: approccio lento e niente spinte contro il muro. Lei non deve sentirsi aggredita e deve poter scegliere se ricambiare o allontanarti.

Connessioni per il futuro
Se il primo appuntamento è andato bene e già vi siete baciati, un modo efficace per preparare il mood per un altro incontro e ulteriore intimità può essere mandarle un messaggio dopo che vi siete salutati, tipo “Preparati, la prossima volta non ti chiederò il permesso per baciarti” (se l’avete fatto o le avete fatto capire che ci avete pensato).

Ti Piace questo Articolo?