È morto Chris Cornell, voce dei Soundgarden e degli Audioslave

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

Il rocker aveva 52 anni ed era in tour con la storica band grunge di Seattle. Ancora ignote le cause, la polizia di Detroit parla di possibile suicidio. Il suo agente: “Evento improvviso e inaspettato”

Il frontman dei Soundgarden, negli anni ’90 e, più di recente, degli Audioslave è morto a Detroit, negli Stati Uniti a 52 anni nella notte tra il 17 e il 18 maggio 2017. Ancora ignote le cause del decesso.La notizia è stata data dal suo agente Brian Bumbery che ha definito la morte come “improvvisa e inaspettata”, sottolineando che la famiglia è sotto shock.Nato a Seattle, Chris Cornell, vero nome Christopher John Boyle è stato uno dei capostipiti del movimento grunge, che innovò profondamente il rock statunitense negli anni ’90. Nel 1984 fondò i Soundgarden, che assieme a Nirvana, Alice In Chains e Pearl Jam, divennero uno dei gruppi cardine del filone. I Soundgarden avevano però uno stile più simile all’hard rock dei Led Zeppelin che al rock classico degli anni ’60 e ’70.Dopo il primo album “Ultramega Ok” del 1988, “Superunknown” nel 1994 divenne l’album più venduto della band grazie al traino di singoli di grande successo come “Black Hole Sun” e “Fell on black days”. I Soundgarden si sciolsero nel 1997 e nel 2001 Cornell fondò gli Audioslave. Nel 2010 arrivò la reunion dei Soundgarden, con un nuovo album, “King Animal”.Cornell lascia tre figli: Lillian Jean, avuta dalla prima moglie Susan Silver, Toni e Christopher Nicholas, avuti con la seconda moglie, Vicky Karayiannis. Uno degli aspetti ricorrenti della sua carriera era la formazione di supergruppi con colleghi-amici musicisti dell’area di Seattle. Nel 1990, dopo la morte per overdose di eroina del suo amico e compagno di stanza Andrew Wood, cantante dei Mother Love Bone, Cornell formò i Temple of the Dog con membri dei Soundgarden e due futuri membri dei Pearl Jam, Stone Gossard e Jeff Ament. La band restò in vita due anni e pubblicò un solo album, e nel novembre 2016 ha avuto una clamorosa reunion. Quando poi nel 1997 l’esperienza Soundgarden chiuse il suo primo capitolo, Cornell realizzò con Tim Commerford (basso), Brad Wilk (batteria) e Tom Morello (chitarra) dei Rage Against the Machine il supergruppo Audioslave con I quali ha pubblicato tre album tra il 2002 e il 2006. Fiorente era anche la sua attività solista e come autore di musiche e canzoni per il cinema: aveva pubblicato quattro album tra i quali l’ultimo “Higher Truth” nel 2015. Per il cinema aveva scritto per film blockbuster come Superman e per “You know my name” scritta per James BondCasino Royale aveva ricevuto una nomination ai Grammy nel 2008.



Ti Piace questo Articolo?