Devilman

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

Devilman è un manga di Go Nagai, l’opera venne liberamente trasposta in un anime dalla Toei Doga nel 1972. Devilman  è considerata una delle opere più influenti e più famose degli anni settanta.

devilman-web-gonagaiworld-600x386



Questo Devilman si differenzia parecchio dall’ edizione cartacea, poiche all’epoca della trasposizione in Tv venne chiesto allo stesso Nagai di rivedere la storia, considerata troppo cruda e violenta. Nonostante le modifiche l’anime viene ricordato dai più per l’estrema violenza, essendo una serie destinata ad una platea di bambini. In quasi tutte le puntate il protagonista, Akira, se ne va in giro in moto a fare risse e a picchiare con la propria cintura i suoi avversari. Nell’anime del 1972, Devilman è più simile a un super eroe americano, piuttosto che alla bestia demoniaca disegnata per il manga, infatti, la serie Tv è stata realizzata da un team di registi ed è un lavoro più dello staff della Toei che di Nagai. Tra lo staff va ricordato il grande Kazuo Komatsubara artista di prima classe che ha lavorato al design di decine di serie robotiche (Getter Robot, Gakeen, Balatack, Harlock, Galaxy Express, Bryger). Il “Devilman” televisivo fu un grande successo di pubblico in Giappone; grazie a questo successo Nagai poté proporre alla Toei le sue nuove idee, da questo successo nacquero “Mazinger” e tutti i robot giganti degli anni settanta. La storia di “Devilman” è molto semplice e per alcuni versi ricorda molto quella dell’ “Uomo Tigre”, la serie tv di Devilman racconta la storia di un giovane demone spedito sulla terra per sconvolgere il genere umano e far trionfare il regno delle tenebre. Per realizzare il suo proposito Devilman si impossessa del corpo di un ragazzo, Akira Fudo, ucciso insieme a suo padre dallo stesso Devilman, mentre i due si trovavano in montagna durante un’escursione. Tornato a casa nelle sembianze di Akira, Devilman viene adottato dai Makimura, amici dei suoi genitori, e si innamora della loro figlia, la giovane e carina Miki. L’amore verso una fanciulla umana rappresenta un torto che il regno dei demoni, che aveva spedito Devilman sulla terra per annientare il genere umano, non può tollerare. Inizia così una terribile guerra tra Devilman e i suoi ex-alleati. Trasmessa in Italia per la prima volta nel 1986, “Devilman” è una anime capace di passare senza soluzione di continuità dalla comicità al sangue esibito, fino a un finale genialmente aperto, ma capace comunque di chiudere il cerchio dell’evoluzione che ha accompagnato il personaggio di Akira/Devilman lungo il suo intero percorso fra gli umani. Devilman è in assoluto uno dei nostri anime preferiti e  tendiamo a considerarlo una cosa separata rispetto al meraviglioso manga “Devilman” di Nagai, e pensiamo che per tutti sia il giuto approccio alla serie Tv. Bellissima la sigla “Devilman” cantata dai bravissimi “Cavalieri del Re”.

Ti Piace questo Articolo?