La bottiglia di Whisky griffata Devilman

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

In Giappone è uscita una bottiglia di Whisky griffata Devilman per celebrare i 50 anni di carriera di Go Nagai, disegnatore giapponese a cui si devono anche personaggi come Goldrake, Mazinga Z, Grande Mazinga e Jeeg.

26239368_2054049621498279_9179300570972046443_n



I bambini di fine anni Settanta sono stati testimoni di uno choc culturale, l’invasione dei cartoni animati giapponesi. I cartoni arrivati dal paese del sol levante hanno sconvolto per sempre il nostro immaginario, la rivoluzione è cominciata con gli anime (la trasposizione a cartoni animati dei manga) di Go Nagai, da Goldrake a Mazinga Z, dal Grande Mazinga a Jeeg fino a Devilman.

In Italia il primo a arrivare fu Goldrake

La prima serie animata tratta da un suo manga ad arrivare in Italia è  stata Ufo Robot Goldrake, lo storico 4 aprile del 1978. E il mondo non sarebbe più stato lo stesso. Goldrake e gli altri robot di Go Nagai, sono robot giganti che combattono altri robottoni giganti. Il massimo per un bambino di qualunque età.

Fino a quel momento i cartoni animati in televisione erano quelli di Hanna & Barbera, semplici e ripetitivi, dopo il primo episodio di Goldrake abbiamo osservato che per la prima volta in un cartone c’erano: ritmo, regia, montaggio, inquadrature.

Una rivoluzione rispetto ai cartoni animati di Hanna & Barbera

Ancora oggi ricordiamo lo stupore per i personaggi si muovevano in maniera dinamica, animazioni che adesso ci paiono semplificate ma che all’epoca, rispetto a quelle alle quali eravamo abituati, erano un’evoluzione incredibile.

Non è certo un caso se quando si è voluto fare il primo convincente supereroe italiano, con il film “Lo chiamavano Jeeg Robot”, più che alla Marvel di Iron Man e degli Avengers, si è guardato ai robot di Go Nagai. Il regista, Gabriele Mainetti, classe 1976, è uno di noi, uno della prima generazione robotica.

Un brindisi a Devilman e Go Nagai

Uno cresciuto sognando di pilotare un robot gigante contro altri robot giganti, un figlio di Go Nagai. Ecco perchè oggi noi vogliamo quella bottiglia di whisky griffata Devilman, noi vogliamo brindare al maestro Go Nagai, che più di chiunque altro ci ha regalato sogni ed emozioni.

Ti Piace questo Articolo?

mammt_banner