Instagram Stories: da principiante a esperto in 10 mosse

Share:
Metti mi piace alla nostra pagina!

Sono la prima cosa che controlliamo appena svegli e l’ultima che consultiamo prima di andare a dormire.



Parliamo delle Stories di Instagram, quei contenuti veloci, creativi e divertenti che vengono utilizzati ogni giorno con gran naturalezza da 400 milioni di utenti in tutto il mondo (quelle su Facebook e Messanger ne contano 300), come se fossero sempre esistite.

Scompaiono dopo 24 ore, il che ci spinge a sbrigarci prima di perdere quel messaggio per sempre (non sia mai! ndr), risucchiato dal consumo vorace e istantaneo che la rete ci propone continuamente.

View this post on Instagram

Photo by @maymothedog Hello, world! It's time for a special #Halloween edition of #WeeklyFluff starring Maymo (@maymothedog). “Maymo lives in Massachusetts in a neighborhood next to a small pond and a trail where he enjoys eating sticks and the occasional roll in putrid things he finds in the grass,” explains Maymo's human, Jeremy. “Maymo enjoys planning the capture and eventual imprisonment of our mail carrier, as well as lobbying the government to put an end to bath time. He also enjoys smelling, staring at and eating food.” This beagle also loves costumes and Halloween. “Because of his proficiency in doggie disguises, Maymo is working on a tell-all memoir documenting his methods of canine costumery,” says Jeremy. Watch today’s story and our IGTV channel to see more costumed looks from Maymo.

A post shared by Instagram (@instagram) on

Oltre ad assistere alle Stories dei divi, dei cantanti e degli influencer, è buon costume non farsi trovare impreparati, cercando di carpire i segreti per rendere i nostri contenuti più appetibili, con effetti speciali che probabilmente mai ci saremmo sognati di applicare.

Questi trucchetti, appresi alla Stories School durante l’evento di Facebook Stories tenutosi a Milano, fa sì che chiunque, anche il neofita alle prime armi, possa diventare un esperto del settore. Magari con un po’ di pratica e di pazienza.

In fondo, a pubblicare «La tua Storia» cliccando sull’icona della macchina fotografica in alto a sinistra e registrare un video o scattare una foto facendo tap sul pulsante rotondo in basso, sono bravi tutti. Il difficile sta nel personalizzare il contenuto, nel renderlo unico e irripetibile esattamente come quello proposto dagli influecer che seguiamo.

Si comincia dalle basi, ossia dai numerosi effetti per foto e video presenti nella fotocamera delle Storie (dal sottofondo musicale premendo Musica alla trasmissione di un video live con l’opzione In diretta) per poi passare gradualmente a passaggi più difficili. Dall’inserimento degli adesivi alla realizzazione di un testo 3D.

Dallo sfondo colorato con l’immagine che si staglia sulla sfondo grazie al cancelletto al blocco degli elementi creativi di un video. L’ultima fase, quella degli hack più esperti, si concentra su funzioni più raffinate come il testo che ha i colori dell’arcobaleno e il menù nascosto della funzione Boomerang.

Vi riportiamo qua sotto tutti i trucchetti indicati nella gallery presente nel pezzo originale di Vanity Fair per passare pian piano dal livello base a quello più complesso. Buona lettura!

Le basi: come creare una Storia

Puoi creare le tue Storie dall’app di Instagram cliccando sull’icona della macchina fotografica che compare in alto a sinistra nella schermata principale. Si aprirà l’app della fotocamera per le Storie, da cui potrai scattare una foto facendo tap sul pulsante rotondo in basso, o registrare un video tenendolo premuto. Puoi anche utilizzare un video o una foto che hai già nella galleria del tuo smartphone cliccando sull’icona in basso a sinistra. Per pubblicare il tuo contenuto sarà sufficiente premere su “La tua Storia”, che trovi in basso a sinistra.

Fase due: gli effetti base della fotocamera

La fotocamera delle Storie presenta numerosi effetti per foto e video. Oltre alla modalità Normale, scorrendo tra le varie opzioni sotto al pulsante di scatto, puoi infatti trovare: Tipo (per schermate con solo testo), Musica (per aggiungere un sottofondo musicale alla Storia), In diretta (per trasmettere video live), Boomerang (per creare brevi clip in loop), Superzoom (per enfatizzare una parte dell’immagine con effetti speciali), Ritratto (per mettere in primo piano il volto sfocando lo sfondo), Rewind (per riavvolgere il video), Senza tener premuto (per registrare video senza la necessità di tenere premuto il pulsante).

Fase tre: come aggiungere gli elementi creativi

Una volta scattata la foto o girato il video, puoi personalizzarlo ulteriormente aggiungendo scritte, GIF o adesivi. Per farlo, sarà sufficiente cliccare su una delle icone in alto a destra. Facendo tap sul pulsante con il simbolo di un adesivo potrai visualizzare il menu contenente tutti gli sticker: tra le varie opzioni, potrai inserire anche una menzione, un hashtag, un luogo, una data, una canzone o una GIF. Se vuoi rendere la tua Storia interattiva, invece, opta per un sondaggio, una domanda o un emoji slider. Se desideri aggiungere un disegno fatto a mano libera, ti basterà cliccare sull’icona del pennarello, selezionando poi tra vari tipi di tratto e colori. Infine, facendo tap sull’icona “Aa” potrai inserire un testo, anche in questo caso scegliendo tra varie opzioni di font e colori. Ogni elemento inserito può essere ingrandito, rimpicciolito, inclinato o spostato con il semplice tocco delle dita.

Livello intermedio: gli adesivi sempre diversi

Anche se ti destreggi piuttosto bene tra le funzioni di base, abbiamo in serbo qualche trucchetto che ti permetterà di rendere le tue Storie ancora più coinvolgenti e originali. Se sei stanco di utilizzare i soliti adesivi o non ne trovi uno che esprima appieno il tuo stato d’animo, ecco un modo facilissimo per trovarne di diversi. Facendo tap sugli adesivi, questi cambieranno il proprio aspetto, portando una ventata di freschezza alle tue Storie.

Fase due: i testi in 3D

Hai già provato tutti i font e gli effetti di testo disponibili? Allora è giunto il momento di cimentarti con i testi in 3D! Aggiungere profondità al testo è molto semplice. Per prima cosa, scrivi il tuo testo toccando l’icona “Aa”. Successivamente, clicca nuovamente l’icona “Aa” e scrivi esattamente lo stesso messaggio utilizzando però una tonalità diversa. Disponendo le due scritte su due livelli diversi di modo che siano leggermente decentrate potrai ottenere un perfetto effetto di ombreggiatura.

Fase tre: lo sfondo colorato

Se ami il color block e vuoi ottenere uno sfondo colorato senza usare lo strumento Pennello per riempirlo manualmente, abbiamo la soluzione che fa al caso tuo. Clicca sull’icona del pennarello (o di quello con la punta a scalpello) e seleziona la tonalità che preferisci. Tenendo premuto il dito sul tuo contenuto per alcuni secondi, renderai l’intero schermo di un colore. Ricorda che se clicchi sull’icona del pennarello otterrai un colore opaco, mentre quella con la punta a scalpello ti darà un effetto semitrasparente. Combinando lo sfondo colorato con lo strumento Gomma, potrai invece rivelare una parte del tuo testo, immagine o video sottostante.

Livello avanzato: i testi arcobaleno

Hai già provato tutte le sfumature presenti nella tavolozza per colorare il tuo testo ma non sei ancora soddisfatto? Perché allora non provi con il testo arcobaleno? Per ottenere l’effetto multicolore, tocca il testo per selezionarlo. Mentre il testo è evidenziato, apri l’intero spettro dei colori. Successivamente, tieni il dito premuto sullo spettro dei colori e allo stesso tempo premi con un altro dito sul lato destro della parola evidenziata. Ora trascina entrambe le dita alla stessa velocità e… il tuo testo monocromatico si colorerà di tutte le nuove sfumature arcobaleno.

Fase due: blocco degli elementi creativi nel video

Aggiungere testi, adesivi e GIF a foto e video è un gioco da ragazzi. Ma se ti dicessimo che puoi inserire questi elementi creativi nei tuoi video di modo che si presentino al momento giusto e che si spostino all’interno del video stesso? Per farlo, aggiungi l’elemento creativo all’interno del tuo video. Tenendo premuto su quell’elemento, ti comparirà una barra di scorrimento che puoi utilizzare per individuare il punto giusto in cui fissare il tuo testo, adesivo o GIF. Bloccare gli elementi nei video non è sempre semplice. Se non ci riesci al primo tentativo, non mollare! Clicca nuovamente sull’oggetto e prova a posizionarlo in un punto leggermente diverso del video.

Fase tre: le funzioni nascoste di Boomerang

Ebbene sì, Boomerang ha un menu segreto. Per accedervi, apri l’app di Boomerang e tocca quattro volte lo schermo con quattro dita. Dal menu potrai accedere a funzioni aggiuntive per i tuoi video in loop e selezionare manualmente le varie impostazioni. Ad esempio, scegliendo le seguenti impostazioni: Risoluzione: 1080p; Modalità Boomerang: Forward and Back, Conteggio dei fotogrammi: 3; Conteggio dei fotogrammi a lunga cattura: 25fps, non solo potrai avere video in loop con più fotogrammi, ma aggiungerai anche dei frame all’inizio e alla fine per rendere i tuoi loop più fluidi.

L’articolo Stories di Instagram: come diventare da principiante a esperto in 10 passaggi proviene da VanityFair.it.

Fonte: Vanity Fair

Link alla fonte: Stories di Instagram: come diventare da principiante a esperto in 10 passaggi

Ti Piace questo Articolo?

mammt_banner